Gli studenti scendono dal pullman che poco dopo di schianta

Una intuizione azzeccata ha risparmiato la vita a degli studenti scesi dal pullman andatosi a schiantare pochi istanti dopo.

Un po’ il destino ma sicuramente l’accortezza e il buon senso di un gruppo di insegnanti, hanno fatto sì che si evitasse l’ennesima tragedia.

Una gita scolastica come tante altre organizzata per un gruppo di studenti di Fermo, è stato lo scenario per un epilogo che poteva rivelarsi letale.

Anche perché è ancora troppo vivo il dolore per la tragedia italiana avvenuta sempre in pullman, tra Valencia e Barcellona e il pericolo scampato dagli alunni di Fermo riporta immediatamente le nostre menti alle studentesse che hanno perso la vita durante il progetto Erasmus.

Le classi di studenti erano partite nelle prime ore di martedì scorso da Fermo alla volta di due giorni a Napoli e Pompei.

Durante il viaggio di andata c’erano già stati degli elementi che avevano messo in allarme le quattro insegnanti che accompagnavano la scolaresca: uno specchietto rotto contro un cartello e i richiami continui fatti all’autista di moderare la velocità.

Vista la situazione la decisione da prendere per le insegnanti è stata immediatamente chiara.

Pur di mettersi in salvo e salvare i loro studenti da quell’autista a dir poco pericoloso, docenti e alunni hanno preferito proseguire a piedi, nonostante si trovassero su una superstrada, e di comunicare all’agenzia organizzatrice di volere un altro autista a disposizione.

L’incidente, annunciato, è avvenuto poco dopo con il pullman carico, fortunatamente, solo delle valige dei ragazzini: gravissimo, ora, l’autista che per cause ancora in corso d’accertamento si è andato a schiantare contro un new jersey. Una tragedia sfiorata ed evitata grazie all’intuito e alla prontezza dei quattro insegnanti, per i ragazzi delle classi prima sezione C e D del liceo Annibal Caro di Fermo e rientrati a casa ieri, sani e salvi anche se un po’ provati.

Commenti

Commenti

Lascia un Commento