Avellino: muore l’infermiere Carmine Marino di Altavilla Irpina, si inietta potassio all’ospedale Moscati

Alcune testate giornalistiche locali riportano la notizia di un suicidio avvenuto quest’oggi all’ospedale Moscati di Avellino. Carmine Marino, infermiere 49 enne di Altavilla Irpina, si sarebbe iniettato una dosa letale di potassio.

Secondo quando riportato dai media locali, a ritrovare il corpo privo di vita di Carmine Marino sarebbero stati alcuni colleghi. L’uomo si sarebbe suicidato iniettandosi una dose letale di potassio nel reparto di nefrologia dove lavorava.

I soccorsi avrebbero tentato in tutti i modi di rianimarlo ma per Carmine Marino non ci sarebbe stato più nulla da fare. Il suo gesto avrebbe sconvolto i suoi colleghi visto che nessuno si sarebbe mai immaginato potesse compiere un gesto del genere.

Commenti

Commenti

Lascia un Commento