Casale Vidolasco (Cremona): 43 enne uccisa dal monossido di carbonio, grave il compagno

Una 43 enne di origini messicane sarebbe deceduta nella notte a causa del monossido di carbonio sprigionato da una fuga di gas avvenuta nella sua abitazione a Casale Vidolasco, in provincia di Cremona. Diversi siti online hanno lanciato la notizia.

Da quanto si è appreso, a lanciare l’allarme sarebbero stati i colleghi del compagno in quanto si sarebbero insospettiti per non averlo visto recarsi al lavoro quest’oggi e non rispondere alle loro chiamate. I soccorsi, giunti a Casale Vidolasco, avrebbero trovato il corpo privo di vita della 43 enne messicana.

Il compagno, un uomo di 48 anni, sarebbe stato ritrovato in fin di vita e condotto immediatamente nel più vicino ospedale dove sarebbe tuttora in condizioni critiche. Le forze dell’ordine starebbero indagando per capire da cosa sia dipeso la fuoriuscita di gas.

Commenti

Commenti

Lascia un Commento