Tecnologia, il colosso Verizon si mangia Yahoo!

Anche se manca ancora l’annuncio ufficiale sembra che non ci siano più dubbi sul passaggio di proprietà: Yahoo! verrà acquistata da Verizon

Manca soltanto l’annuncio ufficiale che potrebbe arrivare già oggi, 25 luglio, ma l’acquisizione di Yahoo! da parte del colosso americano delle comunicazioni Verizon è praticamente fatta per un prezzo decisamente basso. Infatti secondo le anticipazioni dell’agenzia Bloomberg, esperta in materia finanziaria, Verizon Communications pagherà 4,8 miliardi di dollari (circa 4,4 miliardi di euro), ma la valutazione di Yahoo! nei primi anni Duemila era stata pari a 125 miliardi di dollari. Altri tempi, perché oggi uno dei motori di ricerca più celebri al mondo ha avuto un crollo verticale dovuto non soltanto alla concorrenza.

Yahoo! nelle mani di Verizon, battuta la concorrenza

L’annuncio ufficiale della cessione di Yahoo! (anche se il ramo legato ai brevetti dovrebbe essere venduti separatamente) mettere fine a tutte le illazioni dei mesi scorsi e segnare una nuova vittoria per Verizon che già nel recente passato aveva fatto un’altra acquisizione importante con Aol (America on Line) e che in questo caso aveva una concorrenza specializzata come quella di Vector Capital Management, At&T, il fondo Tpg Capital e un gruppo di imprenditori guidato Dan Gilbert, maggiore azionista di Quicken Loans.

Grazie a Yahoo! ora Verizon farà concorrenza a Google e Facebook

Con questa mossa Verizon cercherà di fare concorrenza ai due grandi colossi del settore, di Google e Facebook, nella raccolta pubblicitaria online che negli ultimi anni hanno letteralmente monopolizzato il mercato, non soltanto negli Usa. Grazie a Yahoo! e Aol adesso secondo gli analisti Verizon potrà ampliare sia la piattaforma di contenuti che la pubblicità online prima di tutto suglismartphone, comparto mobile nel quale è già leader mondiale. Gli attuali azionisti di Yahoo! invece si consoleranno con le quote di Yahoo Japan, ma soprattutto del colosso cinese nel mondo dell’e-commerce Alibaba che messe insieme vengono valutate circa 40 miliardi di dollari. Ora si tratta di capire se e come la nuova proprietà vorrà potenziare anche i servizi per gli utenti, attuali e futuri, a cominciare dalla casella di posta elettronica che è già molto frequentata.

Commenti

Commenti

Lascia un Commento