Apple compra McLaren? Conferme e smentite

Secondo il ‘Financial Times’ Apple sarebbe in trattative per acquisire la maggioranza di McLaren che però nega. Ma per Cupertino si tratterebbe di un bel colpo

Apple entra nel mondo della produzione automobilistica e anche della Formula 1? Per qualche ora è sembrata una notizia suggestiva, dopo lo scoop lanciato dal ‘Financial Times’ che parlava di trattative già avviate per l’acquisizione dell’azienda britannica (anche se la proprietà è per gran parte di un fondo sovrano del Bahrain). Poi è arrivata la smentita ufficiale da parte della stessa McLaren ma in realtà parte che le trattative siano comunque in corso perché per il colosso di Cupertino quello è un settore ritenuto strategico per gli sviluppi presenti e futuri di alcune tecnologie da applicare al mondo dell’auto e non solo.

Apple vicina a McLaren, le nuove tecnologie dell’auto interessano molto

Anche se nessuno dalla sede generale ha mai confermato (ma nemmeno ufficialmente smentito), Apple sta lavorando almeno da un paio di anni ad un progetto segreto legato alle auto elettriche e senza guidatore, anche se nelle ultime settimane pare che tutto sia stato accantonato. Intanto però solo qualche mese fa la ‘Mela’ da diverse fonti economiche era stata ritenuta vicina ad acquisire il reparto di Bmw che in Germania costruisce le vetture elettriche. Ma anche McLaren, nel suo piccolo, ha una ricerca avanzatissima nelle nuove tecnologie: oltre alle vetture di Formula 1, oggi guidate da Fernando Alonso e Jenson Button, in partnership con Honda che produce i motori, ci sono anche le auto sportive. Nel 2015 sono state 1.654, tutte carissime e solo per intenditori, ma con una ricerca avanzatissima.

Materiali innovativi e Formula 1, Apple cambia strategia?

In particolare Apple sarebbe interessata a McLaren Applied Technologies, il ramo dell’azienda che si occupa di auto motive ed elettronica, oltre che di software gestionali, materiali innovativi come il carbonio e i pannelli solari. Ma soprattutto negli ultimi anni l’azienda britannica ha lavorato molto
sulle vetture ibride ed elettriche, quello che anche Apple insegue da tempo. Auto da sogno, quindi, ma anche macchine di dimensioni più ridotte con grandi tecnologie, in attesa di arrivare all’auto senza guidatore. E in tutto questo ci sarebbe anche la Formula 1, veicolo pubblicitario non indifferente.

Commenti

Commenti

Lascia un Commento