Terrorismo, attacco alla Gran Bretagna

Terrorismo, ci saranno attacchi in Gran Bretagna, i servizi segreti annunciano attentato imminente

 

Torna il terrore in Europa, i servizi segreti della Gran Bretagna hanno infatti affermato oggi che un attacco è imminente. Ci saranno attentati terroristici di matrice islamista in Gran Bretagna, questo quanto affermato da Andrew Parker, il capo dell’MI5, i servizi segreti interni del Regno Unito, in una intervista in esclusiva al Guardian.

Lo 007 ha spiegato poi come negli ultimi anni siano stati sventati 12 pesanti attacchi terroristici contro il paese. Londra uno dei principali bersagli, impossibile prevenire tutti gli attacchi e prevedere qualsiasi mossa del nemico. Dall’intervista emerge quasi inevitabile che un attacco possa andare a segno, la GB è nel mirino del terrorismo islamico.

La prima intervista al Guardian

E’ la prima volta che un capo dell’MI5  concede un’intervista, il servizio è in carica nei 107 anni.

Parker ha spiegato che le formazioni da temere non sono solo ISIS e Al Qaeda, ci sono anche lupi solitari e nuovi attori come Al Nusra e i vari fronti terroristici nati in Siria e capaci i prendere piede con il nuovo corso della guerra. La galassia islamista non è mai stata così complessa e attiva, ISIS ha risvegliato un mostro, quello dell’integralismo islamico e l’ha trasformato in tendenza e “moda”.

“Mi aspetto che individueremo e fermeremo gran parte dei tentativi di attacco contro questo Paese”, ha spiegato ancora, ma non si può garantire di intercettare tutti i possibili attacchi, qualcosa potrebbe accadere, la minaccia è costante e il lavoro delle autorità senza sosta.

3000 jihadisti nel Regno Unito, il fallimento dell’integrazione

 

Secondo la stima di Parker, si contano almeno tremila “integralisti islamici violenti” nel Regno, la maggior parte di questi di nazionalità britannica. Un cancro nel cuore del paese e dell’Europa che sarà difficile estirpare e che sembra anzi destinato a crescere e proliferare.

Commenti

Commenti

Lascia un Commento